EDUCAZIONE ALIMENTARE: UNA DISCIPLINA DI PREVENZIONE DEI TUMORI

Negli ultimi anni sono sempre più numerosi gli studi che mettono in luce il rapporto tra alimentazione e tumori, così come sono sempre più frequenti le raccomandazioni sul significato e l’importanza di un’alimentazione sana e bilanciata. Per cui si pone, sempre più attenzione alla medicina preventiva, nella corretta alimentazione come fondamento del benessere e della cura della persona. Gli studi più recenti accreditano quindi, nel mondo occidentale, alcuni principi “secolari” della medicina naturale ayurveda, quali l’alimentazione vegetariana e un uso molto limitato e specifico di carni, poiché una loro assunzione in dosi eccessive è “tossica”.

In particolare, si consiglia di mangiare verdura e frutta di stagione e del luogo in cui si vive, perché questo tipo di cibo consente di creare “sinergie” positive con l’ambiente; fondamentalmente questo principio si basa sul fatto che in natura gli alimenti rispondono alle necessità nutrizionali della stagione di riferimento: rinfrescano o riscaldano, depurano o disintossicano…..

Frutta, verdure di stagione, olio d’oliva, legumi, cereali, aromi e spezie sono i cibi ideali per sapore (Rasa) e proprietà (Guna) per mantenere i tessuti dell’organismo e, quindi, la singola cellula in una situazione di equilibrio, in altre parole, in salute. Ricordiamo che per esprimere il loro potenziale nutritivo questi alimenti devono essere freschi, non surgelati o conservati.

Per alcuni di noi non è sempre facile digerire frutta o verdura, in tal caso gli aromi e le spezie vengono in nostro aiuto. Non servono, infatti, solo a dare sapore al cibo, bensì ad aumentarne la loro digeribilità, per questo ci sono anche alcune miscele di spezie studiate per stimolare in modo naturale e corretto la digestione il Fuoco Digestivo).

dott. Luongo Luca
Nutrizione e Naturopatia

L'immagine può contenere: cibo

Post navigation