DOLORE ALL’ANCA

I problemi dell’anca, se non trattati, posono diventare estremamente invalidanti poiché compromettono la possibilità di spostarsi autonomamente e limitano in maniera drastica l’autonomia della persona, riducendone le possibilità motorie e lavorative.
Dato che i problemi dell’anca hanno quasi tutti una base meccanica, in caso di problemi all’anca l’Osteopatia costituisce una soluzione di prima scelta: il successo terapeutico è statisticamente molto elevato.

Trattamento osteopatico dell’anca

Il trattamento osteopatico dell’anca si differenzia dalle metodiche tradizionali essenzialmente per il fatto che l’Osteopatia riesce a risalire alle cause primarie del problema.
L’intervento osteopatico prevede una revisione e un riequilibrio non solo dell’anca in sé ma anche dell’intera impalcatura scheletrica a cui l’anca è connessa anatomicamente e funzionalmente.
Questo perché, sotto il profilo strettamente meccanico, l’articolazione dell’anca, essendo molto stabile, raramente presenta disfunzioni primarie.
Le disfunzioni meccaniche primarie molto spesso sono localizzate nella periferia dell’articolazione, per cui l’indagine osteopatica necessariamente si estende al bacino, all’arto inferiore e a tutto il sistema muscolo fasciale in generale.
Seguendo questo tipo di approccio si arriva quasi sempre a risultati eccellenti non solo sotto il profilo sintomatico ma anche e soprattutto sotto il profilo funzionale.
Soprattuto il beneficio dura nel tempo in quanto le correzioni osteopatiche sono molto stabili.
cell. 3394565506
dott. Luongo Luca

Post navigation