RESPIRAZIONE ED OSTEOPATIA

La respirazione polmonare è una delle funzioni fondamentali ed indispensabili alla vita umana. Consente lo scambio di gas tra il sangue e l’atmosfera esterna, per consentire al nostro organismo, cellule, tessuti ed organi, di introdurre ossigeno ed espellere anidride carbonica. La produzione di energia attraverso la respirazione cellulare richiede un continuo apporto di ossigeno, generando anidride carbonica. È attraverso il sangue che l’ossigeno viene trasportato in tutto il corpo per raggiungere tutte le cellule del corpo, e per trasportare poi l’anidride carbonica verso i polmoni.

A seconda del caso l’osteopata potrà intervenire su strutture direttamente coinvolte nella meccanica respiratoria, come coste, vertebre, clavicole, legamenti e muscoli, visceri (fegato, stomaco, ecc…), con lo scopo di normalizzare eventuali disfunzioni osteopatiche in questi distretti, oppure potrà intervenire in strutture apparentemente non collegate ma che comunque nel caso specifico possono perturbare la fisiologia respiratoria. In ogni caso cerca di migliorare/normalizzare la meccanica di tutte le strutture coinvolte in questa funzione: colonna vertebrale, coste, muscoli respiratori, postura, flusso vascolare e linfatico, ecc… Può essere d’aiuto per regolare il funzionamento del sistema neurovegetativo (simpatico e parasimpatico), quindi le attività autonome dell’organismo che regolano tutti i ritmi del corpo come il ritmo sonno/veglia, frequenza del ritmo cardiaco, ritmo del respiro, le escursioni diaframmatiche, produzione di ormoni, ecc… In sintesi la finalità del trattamento osteopatico è quella di ottimizzare l’efficienza respiratoria, oppure di aiutare il paziente nel decorso di una lesione o patologia in quest’area (in collaborazione con il medico o altre figure sanitarie coinvolte).
DOTT. luongo luca
cell. 3394565506

Post navigation