DOLORE INTERCOSTALE

OSTEOPATIA E…
DOLORI INTERCOSTALI🙌🏻
Il dolore intercostale, è uan forma dolorosa che nasce da affezioni localizzate ai nervi intercostali, alle coste, alle cartilagini o ai muscoli del torace.
E’ un disturbo che può presentarsi in modo diverso da persona a persona.
A volte è un dolore pungente e localizzato, altre volte più fastidioso e diffuso. In tutti questi casi, l’importante è che si tratti solo di un disturbo che nasce dalla parete toracica, e non dagli organi interni.
Non bisogna confondere però, un dolore intenso poco localizzabile, che parte dalla porzione centrale del torace e si espande verso il collo e le braccia. In tal caso occorre andare subito a pronto soccorso, perchè si potrebbe trattare di un attacco anginoso.
In genere, il dolore che nasce dalle strutture più esterne del torace ha una caratteristica ben definita: tende ad aumentare con la respirazione o con i colpi di tosse.
Già questo semplice elemento è sufficiente per differenziarlo dalle algìe di origine cardiaca. Subito dopo un trauma, per esempio, anche se non c’e stata alcuna lesione interna si può verificare un risentimento dei muscoli della parete toracica oppure una banale lesione sottocutanea. In altri casi, basta che il legamento che unisce la cartilagine costale delle ultime coste allo sterno sia disteso in maniera anomala perchè compaia un dolore che si accentua comprimendo la zona malata. Infine, per chi soffre spesso di accessi tussigeni, mai dimenticare che a lungo andare i colpi di tosse “stancano” i muscoli toracici, e quindi provocano un leggero dolore.
Il dolore toracico può essere il sintomo di una patologia grave. Per questo è opportuno, se non c’e un trauma recente, recarsi in ospedale per un elettrocardiogramma.

Le cause

All’origine dei dolori intercostali ci possono essere sono davvero molte problematiche, più o meno serie:
– interessare numerose strutture intratoraciche :
1 patologie del cuore (come l’infarto), dell’aorta (per esempio un aneurisma dell’aorta) e del pericardio (pericarditi),
2 l’esofago
3 la pleura
4 l’aorta, l’arteria polmonare
5 l’albero tracheo-bronchiale
6 il diaframma
– disturbi polmonari (come l’embolia polmonare),
– organi extratoracici :
problemi gastrici (dal reflusso all’ulcera, fino ai calcoli alla colecisti),
il duodeno, il pancreas e la colecisti, nonchè tessuti del collo e della parete toracica
– disturbi muscolo-scheletrici (come crampi e fratture,le articolazioni condrocostali
dott. Luongo Luca

cell. 3394565506

 

Post navigation

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *