ASMA E OSTEOPATIA

postato in: Approfondimento | 0

Come può l’Osteopatia aiutare?

Aspetto importante per la cura dell’asma è il corretto comportamento biomeccanico del torace. Infatti respirare correttamente è essenziale per mantenere i muscoli elastici e tonici, evitando restrizioni aggravanti.
L’osteopatia lavora su questo aspetto con l’obiettivo di ripristinare il naturale movimento della gabbia toracica, responsabile della corretta respirazione. Agisce sulle strutture fondamentali della respirazione come costole, vertebre toraciche, sterno, articolazioni connesse e muscoli.
Anche i muscoli di collo, schiena e spalle sono coinvolti nei comportamenti spasmodici del paziente affetto da asma. Questi muscoli vengono eccessivamente usati da tali pazienti, nello sforzo di controllare gli episodi di manifestazione dell’asma e nell’intenzione di prendere profondi respiri; diventano contratti e stressati, limitando i movimenti del torace e aumentando ancora il senso di affanno tipico dell’asma.
Da non trascurare per l’osteopatia è anche il meccanismo nervoso che interessa la respirazione. Le strutture respiratorie come polmoni e diaframma sono innervate da diramazioni del nervo vago.
L’origine di questi nervi risiede nei primi segmenti toracici del midollo spinale, quindi il trattamento osteopatico che ripristina il movimento delle regioni atlanto-occipitale e toracica migliorerà la funzionalità respiratoria. In alcuni casi tra le cause nervose che incrementano l’asma ci possono essere restrizioni craniali compromettenti il sistema di regolazione delle funzioni autonome.
Anche il sistema linfatico in disequilibrio può avere un ruolo fondamentale nell’insorgenza o nel peggioramento dell’asma. Infatti quando il circolo linfatico è impedito o alterato, i tessuti diventano lividi e ricchi di prodotti metabolici di scarto accumulati. Il trattamento delle tensioni fasciali a sostegno dei vasi linfatici, riduce la congestione delle vie aeree nei pazienti affetti da asma.
L’osteopatia, con le sue tecniche di manipolazione, anche in caso di asma, assiste il paziente in modo completo e secondo la visione olistica che guarda all’organismo umano come ad un’unione tra corpo, mente e spirito, andando ad affrontare le cause profonde delle malattie, non i semplici sintomi, dando la possibilità di prendersi cura di sé non solo con i farmaci.
L’osteopatia offre assistenza ai malati di asma lavorando su tutti gli aspetti del meccanismo di respirazione, tra cui le costole, la colonna vertebrale, il diaframma e gli altri muscoli della respirazione.
Gli osteopati riconoscono che le funzioni del corpo umano sono intrinsecamente legate e possono influenzarsi a vicenda. Con questo in mente, l’Osteopata lavora delicatamente con la struttura del corpo, per migliorare la meccanica della respirazione:

liberando le restrizioni del petto e delle costole
rilassando i muscoli respiratori
migliorare il drenaggio linfatico dai polmoni e dalle vie aeree
migliorando l’afflusso di sangue alla regione toracica

dott. luongo luca
cell. 3394565506


Lascia un commento