I BENFICI DELLA CORREZIONE DELLA PRIMA VERTEBRA CERVICALE PER L’ORGANISMO-MENTE

postato in: Approfondimento | 0

I benefici della correzione della prima vertebra cervicale per l’organismo corpo-mente

osteopatia cervicaleE’ noto il ruolo vitale della prima vertebra cervicale (C1) o atlante, nel collegamento strutturale e nervoso tra il cervello e il resto del corpo. Questo segmento, situato appena sotto la base cranica (zona occipitale), è responsabile nel sostenere il peso della nostra testa e svolge un’influenza importante sulla nostra postura.

L’articolazione tra occipite e atlante si trova in una zona critica del sistema nervoso centrale. Infatti, il tronco encefalico attraversa l’atlante per scendere lungo il rachide e tutte le informazioni nervose, che partono dal cervello verso i vari distretti del corpo e viceversa, transitano qui. Tutto ciò rende questa articolazione facilmente suscettibile a diversi tipi di traumi, che possono portare la prima vertebra cervicale in disallineamento.

Un disallineamento dell’atlante può comportare una reazione a catena di sintomi: mal di schiena, emicrania, disturbi nervosi tra cui ansia, distonie e attacco di panico, problemi al collo e alla colonna vertebrale oltre a disturbi fisiologici di vario genere.

Gli effetti di un atlante spostato sul nostro organismo sono stati già descritti in altri articoli pubblicati in questo sito (come ad esempio in Atlante: la chiave della nostra salute).

In questo articolo, trattiamo dell’influenza della prima vertebra cervicale sul nostro aspetto psico-energetico.

Il corpo energetico

Oltre all’aspetto fisico visibile, il corpo umano possiede un altro aspetto non visibile, che viene chiamato corpo energetico o sottile, ed è suddiviso in varie parti. Si può affermare che il corpo fisico viene modellato dal corpo energetico.

corpo energeticoIl nostro corpo è dotato anche di vari centri energetici o chakra, che fanno parte del nostro corpo sottile. Possiamo dire che i chakra sono gli “organi” del nostro corpo energetico. La funzione dei nostri chakra è quella di mantenere il nostro corpo fisico – mentale – spirituale in equilibrio, ricevendo e inviando energia vitale.

Sia il corpo fisico che quello energetico sono strettamente connessi, al punto che quando succede qualcosa all’uno, l’altro ne viene influenzato. Esiste una corrispondenza tra i due corpi: spesso la malattia si manifesta nel corpo energetico prima che si manifesti nel corpo fisico. Quando il corpo energetico guarisce, il corpo fisico viene guarito nel processo.

Centri energetici o chakra

Secondo la Medicina Ayurveda, ogni chakra corrisponde a una ghiandola a secrezione interna, manifestandosi, in questo modo, sul piano fisico.

osteopatia

Ci sono tre centri energetici sulla testa:

Centro della Corona (situato alla sommità del capo): associato alla spiritualità, corrisponde alla ghiandola pineale.
Centro della Fronte (situato tra le sopracciglia): associato all’intuizione, all’intelletto, corrisponde alla ghiandola pituitaria.
Centro Retro nucale (situato a metà della nuca): associato al piano fisico, corrisponde alla ghiandola carotidea (questa ghiandola si trova all’altezza della diramazione dell’arteria carotide comune; funziona come un organo chemiorecettore che controlla il contenuto di ossigeno nel sangue e la respirazione).

Il centro energetico retro nucale si trova all’apertura della base del cranio, sopra la prima vertebra cervicale (C1). Ha un legame importante con il cervelletto (responsabile dei movimenti muscolari volontari), il midollo allungato (respirazione, frequenza cardiaca e pressione sanguigna) e la colonna vertebrale.

atlante osteopatiaPossiamo fare un collegamento di questo centro anche con la Medicina Tradizionale Cinese (MTC). Esso appartiene ad un sistema a pompa che richiama il fluido spinale e l’energia verso l’alto (leggi anche Osteopatia Craniale). Infatti, secondo la MTC favorisce l’energia Yin e aiuta a equilibrare l’energia Yang del cervello. Ha inoltre il potere di far trasformare la visione intuitiva in coscienza.

In MTC, il punto del cervelletto è chiamato il “Cuscino di Giada” (Yu-Chen), ed è indicato da alcuni come il piccolo centro del cervello. Si trova tra l’atlante e la base cranica, all’infossatura, che si trova tra i muscoli cervicali, e coincide dunque con il centro retro nucale. Questo punto è utilizzato per migliorare le funzioni cerebrali come la memoria, la visione, la centratura e la comprensione.

Quando il centro retro nucale è attivato e totalmente sviluppato, la coscienza umana si espande e crea un mezzo di comunicazione tra l’energia vitale della colonna vertebrale e quella dei due chakra principali della testa, Corona e Fronte, formando una triade energetica.

Atlante e il centro retro nucale

Un atlante disallineato può influenzare il nostro organismo mente-corpo in vari modi, creando modelli di stress e schemi mentali, che impediscono l’energia di fluire liberamente dal centro retro nucale al resto del nostro sistema nervoso centrale.

atlanteQuesto ha un effetto diretto sulla psiche e gli organi, poiché questa alterazione nervosa-energetica disturba la comunicazione interna del corpo e sconvolge tutto il sistema nervoso, perturbando così l’invio dei segnali appropriati all’intero organismo corpo-mente.

(E’ bene ricordarsi che il sistema endocrino è regolato dal sistema nervoso, pertanto il funzionamento dell’uno può influenzare quello dell’altro.)

Questa disconnessione impedisce anche il corretto flusso energetico lungo la spina dorsale.

Con la correzione dell’atlante sublussato, la comunicazione interna disturbata può tornare a funzionare perfettamente a tutti i livelli. Poiché l’atlante è situato in cima alla colonna vertebrale, le forze guaritrici del corpo si attivano per diminuire le risposte allo stress e aumentano di conseguenza la concentrazione e la centratura.

Questo rende l’organismo più fluido e leggero. Il sistema muscoloscheletrico viene riallineato, gli organi interni funzionano al meglio, i vecchi schemi di tensione psico-fisica si sciolgono, gli scompensi posturali diminuiscono e più energia è disponibile a tutti i distretti del corpo. Ciò è possibile perché il sistema nervoso centrale è ora in grado di trasmettere e ricevere gli impulsi nervosi corretti e l’energia può scorrere senza interruzioni.

Contattaci

Il ruolo dell’atlante nell’organismo corpo-mente

atlante osteopatiaCome già menzionato, la vertebra C1 deve sopportare il peso fisico della testa, e in un certo senso anche quello mentale, come il mito di Atlante ci narra. Si comprende in questo modo l’importanza vitale della prima vertebra cervicale per la nostra salute psico-fisica.

Questa vertebra è molto sensibile agli stati emotivi negativi, che creano rigidità muscolare, causando tensione al tratto cervicale e al capo. Inoltre, può essere relazionata a stati di ansia, a preoccupazioni e pensieri persistenti, a dubbi e incertezze.

Una postura mentale di rigidità e diffidenza, l’inflessibilità, il rifiuto di vedere in senso ampio tutti gli aspetti di una data situazione fanno sì che questa delicata vertebra reagisca riducendo la sua normale mobilità. E’ come se si fosse immobilizzata dalla paura o dall’estrema difficoltà di comunicare le proprie emozioni, rimanendo così bloccata in una posizione, per cercare di fuggire dalle proprie responsabilità.

Possiamo identificare come causa possibile di questa rigidità, la paura in senso ampio: paura di affrontare le diverse sfide, che la vita ci propone; paura di non essere all’altezza o sufficientemente bravi nel proprio ruolo svolto nella società o famiglia; paura di quello che possono pensare gli altri. Tutto questo porta l’attività mentale a mille, la mente è confusa e impegnata in un ostinato dialogo interiore, si ha infine il desiderio di scappare delle varie situazioni quotidiane.

In questo stato d’animo si cerca di distaccarsi dalle proprie emozioni, non si vuole guardare in faccia agli eventi. Si evita di girare la testa da un lato all’altro per vedere realmente cosa succede attorno a sé e, soprattutto, dentro di sé.

stress osteopatia

A questo stato seguono disturbi che colpiscono il sistema nervoso, come cefalea ed emicrania, vertigini e sbandamenti, ansia e depressione etc.

Ad esempio, il mal di testa tensivo può significare che vi è un’intensa attività cerebrale associata a chiacchiere mentali, e che si sta trascurando le esigenze più profonde.

Quando s’inizia ad avvertire insistentemente questi e altri disturbi psico-fisici, si tende a mettere sé stessi in discussione e si passa a dubitare delle proprie capacità individuali. I pensieri ed i comportamenti tendono a diventare ossessivi, creando così un circolo vizioso. Ciononostante, si ha un bisogno enorme di comunicare il proprio disagio, che sembra non sia compreso dagli altri.

Trattamento osteopatico dell’Atlante ed equilibrio psico-fisico

E’ fondamentale dare ascolto a tutti questi segnali che il corpo e la psiche manifestano e calmare la mente. Per ritrovare la naturale quiete mentale e godere di un pieno equilibrio psico-fisico nella propria vita, è importante imparare a gestire lo stress, rilassare il corpo e rallentare le attività cerebrali, attraverso tecniche di rilassamento e di meditazione, esercizi di respirazione, Yoga o Qi Gong.

atlante sublussato osteopatiaRicordiamo che un corpo funzionale ed in perfetta salute favorisce enormemente la mente.

Il primo passo può essere quello di farsi controllare la prima vertebra cervicale da un Osteopata, per capire se vi è una comunicazione ottimale tra il cervello e il corpo, e correggere successivamente l’Atlante, se indicato, con la metodologia più efficace e sicura.

In Osteopatia, ogni persona viene valutata e trattata nella sua specificità, considerando i suoi vari aspetti psico-fisici e rispettando così la sua individualità e globalità.

L’Osteopatia riconosce le influenze reciproche tra la sfera fisica e mentale, e considera l’organismo come un tutt’uno. Quest’approccio globale dell’Osteopatia integra le varie funzioni naturali del corpo. Pertanto, questa terapia olistica non solo coinvolge l’aspetto biomeccanico, ma anche quello psico-energetico, perché bisogna ricordarsi che soma e psiche sono indissolubili – due facce della stessa medaglia.


Lascia un commento