OBESITA’ ED OSTEOPATIA

L’Osteopatia è efficace nel correggere l’iperlordosi e altre anomalie posturali, e diminuire così la rigidità durante le attività della vita quotidiana ed il mal di schiena.
Dal punto di vista osteopatico, oltre agli evidenti problemi biomeccanici alla colonna vertebrale, i disturbi del peso in eccesso possono estendersi anche ad altri distretti e creare disfunzioni alla normale fisiologia del corpo.
Come afferma uno dei principi su cui si fonda l’Osteopatia: “la struttura governa la funzione”
In particolar modo, nel caso delle persone obese o in sovrappeso, questo fatto è da non sottovalutare.
Presentiamo alcuni esempi di disfunzioni osteopatiche che si possono trovare dopo una attenta valutazione posturale:
• Il diaframma addominale viene spesso trovato bloccato in espirazione; vi può essere quindi l’affanno, cioè una difficoltà respiratoria con la sensazione di non riuscire a tenere una giusta ventilazione polmonare anche dopo brevi periodi di attività, portando rapidamente ad un affaticamento. Si trovano disturbi anche a livello dell’inlet toracico o diaframma inspiratorio.
• A causa del grasso addominale, vi è inoltre una mancanza di motilità e mobilità viscerale, il naturale massaggio degli organi e visceri che avviene normalmente tramite la respirazione e il movimento corretto del diaframma addominale.
• Anche i movimenti costali sono ristretti, in un certo senso bloccati: con l’eccesso di peso addominale, il tronco ha la tendenza a flettersi in avanti spostando l’assetto posturale e comprimendo la gabbia toracica.
• Il risultato è una maggiore pressione endo-addominale verso l’alto che non in basso, con un conseguente aumento del ristagno dei fluidi corporei (stasi venosa/linfatica) ed edema, oltre ad un’alterazione della circolazione sanguigna.
Vi sono una miriade di tecniche osteopatiche che vi possono aiutare a migliorare i disturbi biomeccanici dovuti al sovrappeso o all’obesità, prima, durante o anche dopo di decidervi di intraprendere un programma di dimagrimento con uno specialista.

L’Osteopatia è una disciplina efficace nel ripristinare la biomeccanica generale della colonna vertebrale, portando così alla riduzione delle disfunzioni e dolori connessi o causati dall’obesità, tra cui l’ernia discale, la cervicalgia, la dorsalgia, la lombalgia e anche la gonalgia (dolore al ginocchio).

Il trattamento osteopatico include diverse tecniche: manipolazioni e mobilizzazioni della colonna vertebrale, tecniche mio-fasciali, manipolazioni viscerali etc., sicure e non-invasive, per ripristinare il range di movimento articolare, riequilibrare la pelvi e correggere ogni altro scompenso posturale.
Tutto ciò per facilitare le capacità d’auto-regolazione e di adattabilità del corpo, distribuendo in maniera ottimale i carichi sulla struttura muscolo-scheletrica e alleggerendo di conseguenza le zone tensionali e di compressione intorno alle articolazioni.
E’ auspicabile che le tecniche osteopatiche siano abbinate all’attività fisica, per apportare ulteriori benefici alla mobilità complessiva della colonna vertebrale in pazienti obesi o in sovrappeso.
dott. Luongo Luca
cell. 3394565506

Post navigation

One thought on “OBESITA’ ED OSTEOPATIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.