OSTEOPATIA & GOMITO DEL TENNISTA “EPICONDILITE”

Per tendinite si intende un’affezione degenerativa su base micro traumatica di un tendine a livello della sua inserzione ossea. Nel caso dell’epicondilite si fa riferimento all’infimmazione che si verifica a livello del gomito, nello specifico dell’epicondilo (distale laterale) dell’omero.Trattamento osteopaticoIl trattamento osteopatico muove dalla causa scatenante questa infiammazione ponendosi la domanda perché li? Perchè adesso? Dopo avere raccolto dati anamnestici che possono ricondurci a un fattore predisponente, l’osteopata va alla ricerca palpatoria del preciso muscolo interessato nell’evento infiammatorio. Essendo presente un pacchetto di più muscoli con inserzione in quel punto, bisogna essere molto accurati nel determinare esattamente quale sia quello coinvolto, se uno o più muscoli. Una volta individuato, si valuta la qualità aticolare sia a livello prossimale che a livello inserzionale questo perché molto spesso la sofferenza e il mal funzionamento del muscolo scaturiscono da una limitazione della mobilità delle articolazioni.Le articolazioni si muovono meno, il muscolo lavora più del dovuto e si affatica. Eliminando la causa di sofferenza di quel muscolo se ne ottimizza l’efficacia. A questo punto di effettua un lavoro manuale di rilascio delle fibre muscolari e del connettivo circostante così da riequilibrarne le tensioni e se necessario si consigliano esercizi di rinforzo. È generalmetne consigliato il riposo, ma non il fermo assoluto. Nel giro di qualche seduta si ottiene una risoluzione nel breve termine, ma anche nel lungo periodo in quanto i fattori predisponenti sono stati eliminati e si può tornare alla normale attività.

dott. Luongo Luca

cell. 3394565506

Post navigation