RILASCIO MIO FASCIALE

Il rilascio miofasciale è una forma gentile di terapia che produce effetti profondi in tutto il corpo. Il rilascio miofasciale rivolge le restrizioni al tessuto connettivo, o fascia, del corpo. La fascia è un tessuto estremamente resistente che coinvolge ogni muscolo, osso, organo, nervo e vaso sanguigno, fino al livello cellulare. Le restrizioni fasciali sono causate da incidenti, traumi, situazioni di stress ripetitivo, cicatrici d’origine traumatica o chirurgica e posture scorrette. Uno qualsiasi di questi traumi può vincolare il tessuto fasciale, esercitando anormali pressioni e tensioni eccessive sopra strutture che producono il dolore.
La terapia di rilascio miofasciale è basata sull’idea che la postura scorretta, un trauma fisico, una malattia e lo stress emozionale possano disallineare il corpo e far sì che l’intricata rete della fascia diventi tesa e contratta. Poiché la fascia collega ogni organo e tessuto del corpo ad ogni altra parte, si dice che l’uso abile ed esperto delle mani sciolga o “rilasci” le tensioni in questa rete fasciale. In questa metodica la pressione sulle ossa, muscoli, articolazioni e nervi è leggera e, così, l’equilibrio è ristabilito
BENEFICI ALLA SALUTE
La terapia di rilascio miofasciale non è stata studiata estensivamente, ma sta ricevendo crescente attenzione nella comunità scientifica mondiale. Uno studio del Giornale di Medicina di New England, del 1999, per esempio, ha trovato che la manipolazione Osteopatica del rachide, compreso il rilascio miofasciale, è tanto efficace come le terapie standard per la diminuzione del dolore persistente nella schiena inferiore, ma ha presentato un beneficio in più: quelli che hanno ricevuto una terapia manuale hanno avuto molto meno bisogno di spendere per costosi antidolorifici, rilassanti muscolari e droghe antinfiammatorie, che potrebbero avere potenziali effetti collaterali pericolosi alla salute.
In aggiunta al mal di schiena, il rilascio miofasciale è usato per trattare un ampio elenco di sofferenze dolorose che colpiscono i muscoli e i tessuti connettivi, compresa la fibromialgia, l’artrite reumatoide, gli spasmi muscolari e i traumi dovuti ai colpi di frusta e la sindrome del tunnel carpale.
Possono anche beneficiarsi del trattamento miofasciale persone con diabete, che hanno un rischio maggiore di soffrire di fascite plantare e di spalla congelata. I corridori professionisti e gli atleti olimpici usano questa tecnica per i loro traumi da stress agonistico. Questa tecnica viene perfino usata su cavalli da corsa e su i loro cavalieri, tanto quanto su gli sportivi del fine settimana con epicondilite, epitrocleite, Shin Splints o, infine, per una brutta distorsione che ha difficoltà a guarirsi.
Questa terapia è usata per tante altre condizioni e su altrettante persone di tutte le età. Possono beneficiarsi pure quelle persone con dolore alla mascella, fastidio alle cicatrici chirurgiche, ancora sensibili, mal di testa e sindrome da fatica cronica. Nelle donne, la tecnica è usata a volte per alleviare il dolore pelvico nei problemi mestruali, l’incontinenza eppure nell’infertilità. La tecnica è anche efficace in bambini con, tra altre condizioni, trauma da nascita, traumi alla testa e scoliosi.
dott. Luongo Luca
cell 3394565506

Post navigation

One thought on “RILASCIO MIO FASCIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.