Sindrome Text Neck: il nuovo disturbo indotto dalla tecnologia

Prevenire e curare la Sindrome Text Neck

Gli smartphone sono diventati una parte integrante della vita di molte persone. Ci sono dispositivi tecnologici di ogni tipo: tablet, computer palmare, MP3, lettori multimediali, e-book, videogiochi.
Oggi è difficile immaginare di vivere senza tutte le informazioni e la possibilità di interagire, il tutto a portata di mano. Ciò nonostante, con tutti i vantaggi che ricaviamo dai dispositivi mobili, vi è il rischio di problemi di salute anche gravi.
Persone di ogni età passano ore e ore al giorno chini su diversi tipi di dispositivi palmari, e trascurano la propria postura mentre sono assorti nello scrivere messaggi di testo o navigare sulla rete. Questa azione (posizione) ripetitiva è quasi costante.
Infatti, è probabile che stai leggendo questo articolo mentre sei appoggiato su un tavolo o accasciato su una sedia. La tua testa è inclinata in avanti; le spalle sono curve. Se sei su un dispositivo mobile, le tue braccia sono piegate al tuo fianco. La posizione in cui ti trovi ti sta probabilmente causando dolore al collo, mal di testa, collo rigido o spalle doloranti.
L’abuso diffuso della tecnologia mobile si può tradurre in una condizione fisica nociva al corpo umano, nota come ‘Text Neck’. Il termine si riferisce ad una sindrome causata dal guardare il display del tablet o telefonino continuamente e per un lungo periodo di tempo, in posizioni scorrette.

Sindrome Text Neck
Il Dott. Dean L. Fishman, un chiropratico americano, è un pioniere nel trattamento di lesioni relative alla tecnologia. E’ stato lui a creare l’espressione ‘Text Neck‘ nel 2008, per spiegare le conseguenze delle ripetute sollecitazioni al corpo umano, causate dagli eccessivi usi dei dispositivi portatili di ogni genere.
Nella sua ricerca per il trattamento di chi soffre degli effetti dannosi del Text Neck, il Dott. Fishman ha fondato il Text Neck Institute a Plantation, Florida, un istituto che svolge ricerca e trattamento delle lesioni tecnologiche. Egli formulò questo termine dopo aver iniziato a vedere “un aumento della frequenza di giovani che si presentano nel mio studio lamentandosi di disagi come mal di testa, dolore al collo e alle braccia.”
Secondo il chiropratico, “Text Neck è una sindrome da uso eccessivo o una lesione da stress ripetitivo, nella quale si ha la testa pendente in avanti e verso il basso a guardare il dispositivo mobile per lunghi periodi di tempo”. E aggiunge: “Non fraintendetemi: io amo la tecnologia, ma questa è una epidemia globale non solo dovuto all’invio di sms, ma all’utilizzo di tutti i tipi di mezzi di comunicazione senza fili.”
Quando eravamo studenti, durante le lezioni spesso ci trovavamo con la testa in posizione cadente in avanti e/o lateralmente per fare i compiti; ma dopo ci alzavamo e andavamo a giocare in cortile. “Ora, i bambini chiudono i libri e poi tornano in quella postura per inviare sms e email o per navigare su internet”, spiega Fishman. Quindi, la posizione è senza sosta. Lo stesso vale per gli adulti a casa, al lavoro oppure fermi nel traffico o al semaforo.
Non c’è una stima attendibile del numero totale di persone che vivono con rigidità, dolore e tensione muscolare da Text Neck. Ma con i miliardi di messaggi di testo inviati annualmente, ci sono tantissimi potenziali malati.
Anche se Text Neck è un termine recente, la condizione si ripercuote in moltissime persone ed incomincia ad essere una crescente preoccupazione in tutto il mondo. Il termine, e la condizione di salute, derivano dalla insorgenza di degenerazione della colonna vertebrale cervicale scaturite dallo stress ripetitivo di una frequente flessione del capo in avanti e verso il basso, mentre si guardano gli schermi dei palmari.
Attualmente, l’invio di messaggi di testo è diventato la forma dominante di comunicazione. Secondo The Wireless Association, le statistiche dimostrano l’aumento vertiginoso dell’invio di sms. Nel giugno 2006, solo negli Stati Uniti, ci furono 12,5 miliardi di messaggi di testi inviati mensilmente. Entro il giugno 2011, quel numero è arrivato a 196,9 miliardi.
Oggigiorno, le persone dedicano circa 2-3 ore al giorno per comunicare e socializzare sui loro telefoni, e ancora più tempo guardando giù verso i loro dispositivi wireless per le ricerche web, i giochi interattivi e tanti altri usi. Quasi il 75% della popolazione mondiale passa ore al giorno chini sui loro smartphone, perciò tutti sono a rischio di sviluppare Text Neck. Anche se, naturalmente, il Text Neck non si limita ai risultati dell’uso eccessivo dei telefoni cellulari e degli sms.
Tra i disturbi principali associati a Text Neck vi sono mal di testa cronico, rigidità cervicale e dolore al collo, spalle, schiena, braccia, dita, mani, polsi e gomiti, così come intorpidimento e formicolio alle estremità superiori.

La postura della testa in avanti
Secondo il Dott. Fishman, “la ricerca medica ha dimostrato che a lungo termine la postura della testa in avanti può causare artrite spinale (spondiloartrosi) precoce, degenerazione del disco, mal di testa, fino ad una riduzione del 30% della capacità polmonare per citarne solo alcune condizioni. Un’indagine è stata condotta con 6.000 persone sofferenti di cefalea cronica, e l’unico ritrovamento comune tra loro era la perdita o inversione della curva normale del collo.”
Dunque, stando a quanto gli esperti affermano, la “postura della testa in avanti” può portare a dolori diffusi, affaticamento muscolare, ernie discali e nervi pizzicati. Nel corso del tempo, questa condizione può anche appiattire o invertire la curva naturale del collo. Insomma, sono a rischio la curva cervicale, i legamenti, tendini e la muscolatura del collo, così come i segmenti ossei ed i nervi, che generalmente portano a danni artritici e ad un cambiamento posturale.
Oltre ai dolori neuropatici, quella posizione può anche creare problemi metabolici. Prova a fare un respiro profondo in una posizione accasciata. Ora siediti dritto e riprova. Gli esperti dicono che la postura incurvata può ridurre la capacità dei polmoni fino al 30%. La mancanza di sangue ossigenato che scorre attraverso il corpo può potenzialmente portare a malattie vascolari. E problemi gastrointestinali possono essere causati da eccessiva pressione esercitata sugli organi in una cattiva postura.
Ecco perché dobbiamo stare attenti alla posizione in cui teniamo la nostra testa e il collo. Altrimenti la gravità tenderà a portarci ad assumere una posizione continua del capo flesso in avanti e spalle arrotondate. Questo pone il nostro corpo in una posizione scomposta e aumenta la forza di gravità sulle nostre strutture di sostegno, colonna vertebrale e cingolo scapolare, portando a stiramenti e sforzi (sprain e strain) e potenzialmente ad altri problemi, come schiacciamenti del disco cervicale e toracico e disturbi della cuffia dei rotatori.

In sintesi, se non trattato, il Text Neck può provocare gravi danni permanenti, tra cui:
• insorgenza precoce di artrite
• danni a muscoli e nervi
• degenerazione spinale
• disallineamento spinale
• appiattimento della curva spinale
• compressione discale
• ernia discale
• problemi gastrointestinali
• perdita della capacità del volume polmonare

Utilizza i dispositivi mobili in modo sicuro!
Ci sono diversi modi per alleviare il dolore muscolare e il disagio prima che la condizione peggiori. E’ possibile sentirsi meglio solo facendo alcune modifiche alla postura quotidiana e allo stile di vita.
Prenota una visita Osteopatica, per correggere le disfunzioni pasturali dovute al Text Neck

dott. Luongo Luca
Posturologia & Osteopatia
cell. 3394565506

Post navigation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.